FONDAMENTI DI PREVENZIONE DEI RISCHI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO (III)

Crediti: 
5
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Attraverso la frequenza delle lezioni e lo studio del materiale consigliato, lo studente acquisirà conoscenza dei principi fondamentali di tossicologia industriale necessari a rapportarsi con le situazioni presenti in ambiente generale e di lavoro. Al termine del corso lo studente è in grado di conoscere ed applicare i concetti di pericolo e di rischio legato all’esposizione ad agenti chimici, di tossicità di una sostanza chimica, conoscere e comprendere i principi fondamentali della tossicocinetica e del meccanismo d’azione delle classi principali di tossici industriali (metalli e solventi organici) e le implicazioni per programmare attività di prevenzione in ambiente di lavoro e di vita. Lo studente imparerà i concetti di dose, effetto, tossicocinetica (assorbimento, distribuzione, metabolismo, eliminazione) tossicodinamica (tessuto/organo bersaglio, attivazione metabolica, meccanismo d'azione, periodo di latenza) dei tossici industriali; il ruolo della suscettibilità individuale nel rischio chimico. Apprenderà significato dei valori di riferimento e l’uso degli indici biologici di esposizione (BEI, BLV).

Prerequisiti

Nessuno

Contenuti dell'insegnamento

L’insegnamento di Fondamenti di Prevenzione dei rischi negli ambienti di lavoro III si compone di tre moduli complementari.
Il modulo Tossicologia Generale consente allo studente di apprendere i concetti base di tossicologia: la definizione e scopi della tossicologia, le basi per la classificazione generale di un effetto tossico, le relazioni dose/effetto e dose/risposta, l’estrapolazione a basse dosi, i concetti di tossicità acuta, subacuta e cronica. Lo studente imparerà a conoscere i meccanismi generali di tossicità, i fattori condizionanti gli effetti tossici; l’interazione fra organismo e sostanza tossica, l’attraversamento delle barriere biologiche, l’assorbimento, la distribuzione nell’organismo e le vie di eliminazione di una sostanza tossica, l’interazione con specifici bersagli molecolari, la deposizione in siti di deposito nell’organismo.
Il modulo di Tossicologia Industriale consentirà di conoscere e comprendere i concetti di rischio e di fattore di rischio, i determinanti di pericolosità di una sostanza e la tossicità dei principali composti in ambito industriale. Fornirà le conoscenze base sulle vie di assorbimento dei tossici industriali in un contesto occupazionale, anche al fine dell’impiego di dispositivi di protezione. Lo studente imparerà a conoscere il significato di biotrasformazione, i fattori biologici e le variabili ambientali ed individuali che modulano l’assorbimento e gli effetti tossici delle sostanze chimiche. Lo studente sarà in grado di comprendere i meccanismi alla base della cancerogenesi chimica, il significato di cancerogeni epigenetici e di cancerogeni genotossici. Il corso fornirà gli elementi per comprendere ed applicare i principi sul rischio chimico e la valutazione del rischio tossicologico in ambiente generale e di lavoro.
Il terzo modulo riguarda le tecniche di monitoraggio ambientale e biologico, con particolare riferimento alla scelta degli indicatori più appropriati, in funzione dello stato fisico degli inquinanti, della tossicocinetica e tossicodinamica degli agenti chimici, elementi importanti per individuare le più opportune strategie di campionamento.

Bibliografia

A. Mutti e M. Corradi: Lezioni di Medicina del Lavoro, Nuova Berti Editrice, 2016

Metodi didattici

Il corso si articola in lezioni frontali con l’utilizzo di supporti audiovisivi e discussione in aula con gli studenti. Durante le lezioni verranno evidenziate le peculiarità di ogni argomento, nonché discusse le problematiche generali legate alla loro applicazione in un contesto occupazionale.

Modalità verifica apprendimento

L’accertamento del raggiungimento degli obiettivi formativi del corso avviene tramite un colloquio orale. Le domande sono strutturate in modo da accertare la conoscenza e la capacità di comprendere le implicazioni della tossicità delle sostanze di impiego industriale, analizzare le possibili situazioni che possono presentarsi in un contesto lavorativo, al fine di applicare la conoscenza nel campo della prevenzione dei possibili effetti sulla salute e sulla sicurezza dei lavoratori. Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito conoscenze e competenze adeguate a discutere, analiticamente, le problematiche relative alla prevenzione e protezione del rischio chimico.

Altre informazioni

La frequenza è obbligatoria.